Un “giretto” in appennino

8 Lug 2018     Non ci sono Commenti    Scritto nella categoria: Corse da

Sabato mattina 7 luglio, si parte alle 6:30 da casa del Rondo, con recupero lungo il tragitto di Beppe Marazzi direzione Monte Orsaro per un allenamento di trail intorno al Cusna, ne uscirà un giro “galattico” di 6h:35′:35″…..
Alle 7:40 siamo già pronti a partire, chiudiamo la macchina e su per il sentiero che porta al Monte Prampa, la priva vetta che faremo, l’idea è di fare un “five summit”, ma purtroppo l’ultima vetta, la più alta, la saltiamo.
Sul Prampa incontriamo uno dei “terribili” Maremmani che badono al gregge di pecore, ma il Rondo adesso è diventato più cattivo di loro così non ci dà alcun problema, anzi, riusciamo a fermarci a farci un selfie proprio davanti al gregge con il cane pastore che ci guarda quasi intimorito….. Ciuchino Rondo è diventato una iena dopo il recente infortunio…
Dopo il Prampa la direzione è quella di Prari di Sara e Passo Cisa, poi giù verso le cascate del Lavacchiello! Posto fantastico in cui non ero mai stato, una paio di foto anche qui e si riparte per un fantastico single track che ci porterà alla Presa Alta, qui iniziamo a messaggiare a Scara perchè in teoria dovevamo riuscire a incotrarci visto che anche lui era da queste parti. Purtroppo però in direzione Bargetana lungo il sentiero Spallanzani prendiamo un sentiero che ci porta completamente fuori zona ma facciamo comunque un bellissimo giro che ci porterà in direzione Sella del Prato e Monte Prado… Sulla vetta a 2054 mt del Prado intravediamo una sagoma sulla forestale che sapremo poi essere Davide ma non ci sente! Piccola pausa e si riparte direzione Rif. Battisti per fare rifornimento acqua scendendo dal Cipolla per la via delle roccette, un pò impegnativa questa discesa ma passa anche questa. Rifornimento fatto si riparte, l’idea era di fare l’ultima vetta della giornata, quella del Cusna appunto, ma il tempo non è dei migliori, inizia a tuonare e a cadere qualche goccia, scegliamo di fare la Costa delle Veline restando un pò più in basso rispetto al crinale. Sotto al Cusna il tempo è sempre brutto così proseguiamo restando bassi pensando comunque di arrivare appena sotto alla vetta ma scopriremo poi di tornare un pò fuori strada e un pò troppo lontani rispetto al previsto. Dopo ormai 5h:40′ inizia a essere ora di riprendere la direzione di Monte Orsaro, il sentiero lo vediamo un pò lontano rispetto alle aspettative così saltiamo il Cusna e ci avviamo verso la forestale che scende verso la macchina. Un pò la stanchezza un pò l’esserci rilassati ci porteranno ad assistere a una brutta caduta di Beppe che per fortuna si è risolta poi nel migliore dei modi!
Che giro!!! Devo ringraziare, per questa bellissima giornata, gli amici di allenamento che, proprio poco più di 10 anni fa, mi han dirottato fuori della strada per portarmi per sentieri di montagna!

 

Nulla da dire a rigurardo? Lascia un commento!

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

golden goose outlet online golden goose femme pas cher fjallraven kanken backpack sale fjallraven kanken rugzak kopen fjällräven kånken reppu netistä fjallraven kanken táska Golden Goose Tenisice Hrvatska Basket Golden Goose Homme Golden Goose Sneakers Online Bestellen Kanken Backpack On Sale Fjallraven Kanken Mini Rugzak Fjällräven Kånken Mini Reppu Fjallraven Kanken Hátizsák